​Gruppo Artistico Romano Amici dell'Euritmia ​​​​

via Montello, 2  - 00195  Roma                      e.mail: amicieuritmia@gmail.com

Cos'è  l''Euritmia

Euritmia è un termine che deriva dal greco, composto da due elementi: eu che significa buono, bello; rythmos che significa ritmo. La parola ritmo si riferisce alla successione armonica di manifestazioni di vita. Ogni essere vivente, infatti, esiste nei ritmi che si alternano: dentro di lui, come per esempio la respirazione o il pulsare del cuore, e fuori di lui, come il giorno e la notte. L’Euritmia, o giusto ritmo, potremmo dire anche giusta vita, vuole ricondurre il ritmo dell’uomo ad una nuova armonia con il ritmo della natura e dell’universo.



L’Euritmia, infatti, pur rintracciando le sue radici più antiche nell’arte primordiale dell’umanità, che si esprimeva nella danza sacra dei templi, ha assunto un nuovo volto quando agli inizi del Novecento Rudolf Steiner, suo fondatore, ha voluto creare un’arte del movimento che si rivolgesse al moderno uomo europeo e alla sua cultura, un’arte che trasformasse il movimento da istintivo a cosciente, svelando le leggi superiori che ne sono alla base. Per questo motivo è un’arte moderna, figlia del nostro tempo, capace di risvegliare la comprensione del mondo e di sé stessi non solo in modo materiale, utilizzando un pensiero educato alla “fisicità”, ma tramite una percezione più “fine” e un pensiero più “vivo”.


L’Euritmia traduce in movimento il linguaggio e la musica, ossia, rende visibili le loro leggi universali. Pertanto, il gesto che si compie non è mai arbitrario e soggettivo, in quanto l’euritmista è un veicolo per la manifestazione di princìpi superiori che, attraverso di lui, diventano riconoscibili. Quando un euritmista si avvicina ad un brano, sia esso musicale che di parola, deve interpretarlo nella sua composizione di suoni, nella sua essenza oggettiva. L’organismo umano nella sua interezza diventa uno strumento.

"Ciò che nominiamo Euritmia, nonostante si esprima mediante l'uomo in movimento oppure anche il movimento di gruppi di uomini, non è assolutamente un'arte di una qualche gestualità, non è qualcosa di mimico, e non è nemmeno da scambiare con ciò che si definisce arte della danza. Non si cerca di trovare l'espressione in gesti per un qualche contenuto animico secondo "la percezione". Si aspira invece ad un vero linguaggio visibile. Così che ogni singolo movimento e la loro successione e regolarità corrispondano all'esperienza interiore animica come il singolo suono del linguaggio o del canto corrispondono alla vita animica interiore."

R. Steiner


Dopo aver conseguito il diploma nella formazione artistica di base, è possibile orientarsi verso i seguenti indirizzi professionali:



Euritmia artistica
L’attività di palcoscenico, espressione e arricchimento della vita culturale di una società, consiste in spettacoli, interamente realizzati in Euritmia, di poesia e di musica, eseguita dal vivo, fino alla rappresentazione di sinfonie complete; 
spettacoli in cui l’Euritmia rappresenta un elemento di supporto ad un’opera teatrale, come ad esempio per il Faust di Goethe; rappresentazioni di fiabe e racconti come prodotto e sviluppo di programmi indirizzati ai bambini e ai ragazzi.


Euritmia pedagogica 
Si applica nelle scuole che seguono l’impostazione pedagogica suggerita da Rudolf Steiner, a seguito di approfondimenti e tirocini per diventare maestri ed educatori. Compito del maestro di Euritmia, dagli asili alle classi superiori o nella guida dei ragazzi cosiddetti “difficili” e portatori di handicap, è quello di sostenere e stimolare le fasi evolutive del bambino e dell’adolescente sotto l’aspetto fisico, psichico e mentale.



Euritmia terapeutica
Con la finalità di coadiuvare l’arte medica, R. Steiner ha creato, nel 1921, l’Euritmia terapeutica, a cui è possibile accedere tramite una specializzazione conseguita successivamente alla formazione.
In rigorosa collaborazione con un medico, si applica in modo specifico per la medicina interna, la psichiatria, la pediatria, la medicina psico-somatica, la neurologia e l’oculistica.



Euritmia aziendale
Con l'anelito di superare l’unilateralità della visione quotidiana della vita produttiva, l’Euritmia aziendale vuole creare una comprensione dei processi sociali e lavorativi, tale da modificare l’atmosfera sui luoghi di lavoro e nel contempo indirizzare l’impresa verso un sano sviluppo dei suoi processi economici.
Attraverso l'Euritmia è possibile supportare la cultura dell’impresa come elemento di crescita sociale e di comunità, per collegare la trasformazione degli individui a quella dell’organizzazione.



Euritmia “igienica - salutistica” per adulti
Attraverso appositi esercizi, condotti all’interno di un gruppo, si raggiunge un effetto armonico tra la propria personalità e quella degli altri partecipanti, sviluppando la creatività che è insita in ogni individuo.
L’Euritmia igienica introduce il principio salutistico dell’equilibrio tra i propri ritmi e i ritmi vitali esterni.